Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 13/04/2024, 1:33



Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Punto d'incocco 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 288
Località: Segrate (MI)
Domanda:
il punto d'incocco è un costrutto moderno oppure, in Europa, era utilizzato anche nel passato?

Questa la mia personalissima risposta:

1) non mi risulta ci siano evidenze certe del suo utilizzo, almeno fino all'arcieria Tudor (XVI secolo)
2) con archi in legno, come quellei da me usati, non l'ho mai utilizzato
3) non ne sento la necessità; dopo un pò di pratica si incocca sempre nel punto desiderato

A voi la parola


26/02/2024, 16:25
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 530
Località: Milano
Dipende sa cosa si intende per punto desiderato.
Dove è che desideri incoccare?


02/03/2024, 16:02
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 288
Località: Segrate (MI)
Oliviero ha scritto:
Dipende da cosa si intende per punto desiderato.
Dove è che desideri incoccare?


Certo che dipende dal punto desiderato, l'incocco. In ogni caso, per determinare quel punto, non uso il punto d'incocco (nessun segno sulla corda); lo scelgo "ad occhio".
Ma non hai espresso il tuo pensiero relativamente alla questione da me posta: veniva utilizzato, oppure no, un segno sulla corda nell'Europa del passato?


02/03/2024, 16:17
Profilo WWW

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2594
Hawkwood, mi sembra tu sia in difficoltà a rispondere con "farina del tuo sacco".


08/03/2024, 12:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 288
Località: Segrate (MI)
hawkwood ha scritto:
Oliviero ha scritto:
Dipende da cosa si intende per punto desiderato.
Dove è che desideri incoccare?


Certo che dipende dal punto desiderato, l'incocco. In ogni caso, per determinare quel punto, non uso il punto d'incocco (nessun segno sulla corda); lo scelgo "ad occhio".....


Preciso meglio.
Sull'arco, all'altezza dell'impugnatura (senza alcun rivestimento in pelle o altro), faccio una riga orizzontale con la matita. Quello è il punto dal quale passa la freccia e l'estremità superiore della mano che impugna l'arco. Incocco perpendicolarmente alla corda, alzando la cocca della freccia di 5-10 mm. sopra la perpendicolare.
A quel punto sono pronto per caricare e scoccare.

I lettori si esprimano, please.


08/03/2024, 21:08
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 530
Località: Milano
Sbagli a mio giudizio.
Sugli archi lunghi non puoi lavorare con la squadretta come sui precisi ricurvi di fabbrica e laboratorio.
Il punto di incocco dipende dell'arco e in genere è decisamente più in alto di dove dici tu.
Con gli anni si sviluppa una sorta di sensibilità.
La cocca intagliata nel legno scorre automaticamente fintanto che "senti pari".
Utile in battaglia, quando non hai tempo di guardare.
Cioè la trazione tra indice e medio (e anulare per chi mediterranea) ha lo stesso peso sulla corda.
Se ti fai guidare da questa sensazione la freccia esce pulita, altrimenti scalcia quando lascia l'arco.
Se poi incocchi troppo in basso, corri il rischio di "bruciarti" la nocca dell'indice, finendo per sporcare le frecce di sangue.

Dopo un centinaio di frecce, il segno si è bell'e fatto.
Perciò, a naso, è abbastanza superfluo per chi tira tutti i giorni.
Noi arcieri dilettanti invece ne abbiamo bisogno. Meglio averlo.
Io personalmente non lo uso.
Occhio però che se non hai un segno sull'arco dove passa la freccia, il punto di incocco è assolutamente inutile. Basta impugnare tre millimetri in su o in giù e il punto di incocco ha perso di senso. In quel caso, meglio non farlo.

Per inciso, se sviluppi questa sensibilità, puoi usare anche l'arco al contrario con la stessa precisione.


12/03/2024, 16:25
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 288
Località: Segrate (MI)
Oliviero ha scritto:
Sbagli a mio giudizio.

Il punto di incocco dipende dell'arco e in genere è decisamente più in alto di dove dici tu.


Quando più alto,? Io ho indicato 1 cm., 5 mm.

Tu?


12/03/2024, 16:51
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 530
Località: Milano
Dipende dell'arco.
Non puoi dare una misura precisa.
Se parliamo di longbow di fabbrica o laboratorio, in genere consigliano mezzo pollice, ma su archi artigianali, che hanno flettenti molto più lunghi, quella misura potrebbe essere insufficiente.
L'unica è tirarci per un po' e farti un'idea "sentendo pari".
Quando i medievali dicevano "entrare nell'arco" non intendevano solo che devi usare entrambe le braccia per tenderlo (entrandoci dentro fisicamente col busto).
Bisogna proprio sviluppare un feeling con quell'arco, per capire come farlo rendere al meglio.
Il punto di incocco è forse il più semplice da determinare.
Più difficile è capire come si piega, con che velocità lo puoi aprire, quale scoccata viene meglio tollerata, se è parecchio che non viene usato... insomma, non la si liquida in due minuti la conoscenza con un arco artigianale. Certi archi dipendono anche da chi li ha fatti e in quale periodo della sua vita, un po' come i quadri dei grandi artisti.

Devi proprio farti la tua esperienza.


12/03/2024, 17:11
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 530
Località: Milano
Mi sono accorto di non avere risposto alla domanda se nel medioevo veniva utilizzato.
In realtà l'ho fatto implicitamente.
Se non hai il segno dove passa la freccia inciso nel legno ( presente in archi del tardo medioevo, primo rinascimento), segnare un punto d'incocco è totalmente inutile.


12/03/2024, 17:36
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 288
Località: Segrate (MI)
Oliviero ha scritto:
Se non hai il segno dove passa la freccia inciso nel legno ( presente in archi del tardo medioevo, primo rinascimento), segnare un punto d'incocco è totalmente inutile.


Vero. Del resto, con un arco in legno, senza impugnatura in pelle, dopo qualche decina di tiri sul legno dell'impugnatura si crea un segno sul legno stesso che indica dove posizionare la mano che impugna. A questo punto non è necessario alcun segno sulla corda.
Questa la mia esperienza operativa.

Ma qualcuno legge oppure siamo solo io ed Oliviero a farlo?
Voi, lettori silenti, usate oppure no il punto d'incocco?
Ritenete che nel passato venisse, in Europa, usato?


26/03/2024, 10:20
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010