Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 30/05/2024, 17:43



Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 longbow storico da 90lb senza punte in corno 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2021, 11:20
Messaggi: 24
Località: Bononia
Buonasera,
Siccome ho letto in un altro thread che preferite ci si presenti, faccio una breve introduzione. Sono un appassionato a livello amatoriale di tiro con l'arco. Non ho mai frequentato corsi, se non qualche lezione qui e là da adolescente. Da qualche mese per fare un po' di attività ho iniziato a tirare nella mia proprietà privata e prendendoci la mano (usando un vecchio ricurvo di tipo moderno) ho deciso di fare dei passi avanti.

Siccome il mio interesse primario nella vita è la storia medievale, ho iniziato a combinare i due hobby e al momento sono in attesa che un artigiano inglese mi fabbrichi il mio primo longbow storico. Il perché sono qui deriva da due quesiti ai quali altrove non ho trovato molte risposte. Sopratutto il primo:

È fattibile che un arco longbow da 90 libbre venga prodotto senza i "horn nocks" che in italiano chiamerei punte o cocche in corno? Quanto rischio c'è che si verifichi un danneggiamento dell'arco nel tempo?

L'arco in questione non è un selfbow, ma sarà un bi-laminate di lemonwood e pecan (hickory).
Il motivo per cui mi piacerebbe non avere il corno è che io vorrei un arco quanto più simile ad un arco alto medievale, e seppur questo arco sarà molto lontano da tale raggiungimento, penso che l'uso del corno sia a vista eccessivamente anacronistico.

Alcuni mi hanno consigliato su altri forum di optare per una corda tradizionale, che dovrei eventualmente farmi io, perché quelle classiche tipo FF sarebbero pericolose usate con un arco che ha le sedi incavate nel legno stesso. In tal caso, secondo questi due utenti, si potrebbe fare, ma rimarrebbe un certo rischio di "splitting".

Penso che qui di gente esperta ci sia. L'artigiano che sta facendo l'arco non ha esperienza in questo senso e mi sconsiglia di procedere senza le punte in corno. Quindi per ora ho acconsentito all'uso di questi horn nocks, ma ho tempo per cambiare idea.
Cosa ne pensate?

L'altro problema che ho riguarda reperire le frecce adatte per questo arco, ma per non appesantire il thread ne farò un altro nell'apposita sezione.
Mi scuso infine dei tanti termini in inglese, ma per mesi ho fatto ricerche in quella lingua e il mio glossario di arcieria storica in italiano è scadente.
Grazie in anticipo.


20/04/2021, 17:07
Profilo

Iscritto il: 09/12/2010, 22:17
Messaggi: 188
Salve,

le nocche (tips) in corno sono riportate nelle iconografie dalla fine del XIII al XIV sec. in poi.
Archeologicamente parlando, vi è una sola testimonianza, proveniente dal relitto del Mary Rose risalente alla metà del XVI sec. Queste nocche in corno avevano un unica tacca laterale, derivata dal sistema utilizzato negli "archibastone" di solo legno più antichi e testimoniati da diversi ritrovamenti archeologici del nord europa. Una unica tacca laterale sovrastata da una piccola "maniglia" che agevolava la tecnica dell'incordaggio.

Attenzione: la maggior parte delle "riproduzioni" di archi lunghi contemporanei traggono ispirazione da archi del periodo vittoriano, raffigurati spesso nei dipinti coevi di nobiluomini e sono ben diversi da quelli più antichi: essi hanno una doppia tacca (come gli archi moderni) e spesso sono scolpiti "artisticamente" e hanno impugnature in pelle assolutamente assenti negli archi lunghi alto/basso medievali europei.

Ciao vittorio


20/04/2021, 22:06
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2021, 11:20
Messaggi: 24
Località: Bononia
Salve Vittorio, grazie del riscontro.

Non sapevo che le nocche in corno sugli archi comparissero già dal 1300 in miniature e simili immagini del periodo.

In merito alle due tipologie di nocche, medievali e vittoriane, lessi qualcosa, ma pare che molti dei "bowyer" siano un po' ignoranti su questo tema e quindi ho preferito lasciare che il mio facesse un po' come voleva. Io so che lui ha basato i suoi archi da uno studio che ha potuto fare sugli esemplari della Mary Rose, andando di persona a vedere i reperti. Quindi immagino che nel peggiore dei casi avrò quantomeno una punta in corno di sembianze tardo-medievali, anziché qualcosa di "estremo" dal punto di vista estetico e per niente storico rispetto al periodo qui trattato.


21/04/2021, 7:28
Profilo
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2433
Località: pozzo della ignoranza
Intanto ben arrivato a bordo !
Poi come certamente saprai l'hickory arriva dalla costa est del nordamerica e il lemonvood (degame ) dai caraibi ( Cuba principalmente , almeno fino a Fidel ) quindi sono legni più rinascimentali/vittoriani che medioevali ; ma se il costruttore è quello che penso non offre alternative :-)


21/04/2021, 17:20
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2021, 11:20
Messaggi: 24
Località: Bononia
Salve Jeval,
grazie del benvenuto.

In realtà il produttore è tal Benjamin Perkins, sta da qualche parte nello Wessex mi pare (il suo sito è https://www.barebowarchery.co.uk). Questo produttore offre anche archi self-bow in tasso italiano, ma sicuramente il costo andava molto in alto. Io specificatamente l'ho contattato dandogli il mio budget, e alzando un poco è riuscito a farmi una proposta. Secondo me mi ha proposto proprio l'arco più basico che poteva farmi... Ormai, però, ero "disperato" e avevo contattato troppi posti, quindi quando mi ha sparato una cifra tutto sommato ragionevole, ho accettato. Pare abbia un'ottima reputazione.

So che il mio arco sarà piuttosto distante, in qualsiasi caso, da un arco fedele agli archi storici usati in Europa nell'alto-medioevo, ma le punte in corno risaltano molto all'occhio. Mettiamola così, è un po' come se dovessi andare ad un colloquio di lavoro e all'ultimo mi rendessi conto di non aver comprato né le scarpe né la giacca giusta per tale occasione... Mi rimane un po' di tempo per rimediare, che faccio, mi metto una giacca vecchia e sgualcita *e* delle scarpe da tennis, o almeno rimedio su uno dei due? :D

edit: comunque al di là che sia un laminato fatto di 2 legni, ho notato che molti selfbow venduti qui e là sono di legni ormai esotici, come l'osage orange. Difficile quindi attenersi al 100% a qualcosa di tradizionale e accurato, salvo che uno non si metta lì a produrre l'arco da sé.


21/04/2021, 20:03
Profilo
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 30/06/2010, 13:12
Messaggi: 2433
Località: pozzo della ignoranza
Iohannes ha scritto:
Salve Jeval,
............... salvo che uno non si metta lì a produrre l'arco da sé.

Sei nel posto giusto per iniziare a pensarci :-)


21/04/2021, 21:33
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 653
Località: Peschiera Borromeo (MI)
Scusa la mia curiosità.... ma non hai trovato un produttore italiano in grado di offrirti un longbow in tasso da un centinaio di libbre?


22/04/2021, 10:15
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2021, 11:20
Messaggi: 24
Località: Bononia
E' esatto... Non lo trovai circa 10 giorni fa quando feci le mie ricerche. Ho trovato solo questa settimana, diversi giorni dopo aver già fatto l'ordine, Celestino Poletti di PolettiArchery, il quale sul suo sito dice di produrli.

Ho evitato come la peste di andare ad acquistare nel Regno Unito, a causa della dogana e dei costi di spedizione, ma ahimè è andata come è andata. Anche se i prezzi di Poletti comunque sono un po' più alti di quelli dell'artigiano a cui ho fatto l'ordine, quindi aggiungendo spedizione e dogana il costo è lo stesso.

Se lei conosce siti o ha riferimenti, ormai giusto per curiosità, me li passi pure.


22/04/2021, 10:48
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 653
Località: Peschiera Borromeo (MI)
Pensavo proprio a Poletti. So che ha fornito LB in tassoda libbraggi molto alti anche a inglesi.
Si ti capita di passare a Piacenza per la Fiera di Armi & Bagagli (quest'anno non so quando .... era prevista per i 12 e 13 giugno .... ma con i DPCM ... ?) puoi trovare cose interessanti.
Scusa ma tra gli iscritti al forum ci si da del tu. Ciao.


23/04/2021, 9:19
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 19/04/2021, 11:20
Messaggi: 24
Località: Bononia
Ok, grazie delle info.
Con la situazione di adesso in effetti girare è poco fattibile. Non so quanto cambi da qui all'estate, temo poco.

Ok per il tu, io personalmente per abitudine sono un "amante" del lei. :geek:


23/04/2021, 11:48
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010