Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/06/2024, 19:27



Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 tillering 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 533
Località: Milano
Visto il tuo primo risultato, il consiglio è quello di NON abbandonare affatto.
Però, si, qualche freccia è opportuno tirarla.
Ogni arco ha un suo carattere e una sua personalità.
Non lo puoi comprendere dalla forma, ci devi tirare.
Solo così capisci se è nervoso o docile, se mostra gradini o se invece si apre progressivo, se restituisce ciò che ha preso o lo tiene dentro di se', scagliando una freccia molle.
Sono sensazioni ed emozioni che non riesci a comprendere se non ci tiri qualche freccia.

Questo non significa che devi per forza diventare un esperto arciere, se non ti interessa.
Le automobili sono fatte da meccanici e guidate dai piloti.
Le due figure non devono necessariamente coincidere, ma entrambi condividono il medesimo oggetto e talvolta le conoscenze si sovrappongono e i due collaborano per ottenere il risultato migliore.
Certo, il meccanico è il più importante, perché senza di lui l'oggetto non esisterebbe.
Ma un arco che non è sfruttato per tutte quelle che sono le sue potenzialità e le sue caratteristiche, finisce per essere una cosa triste.

Quasi sempre il costruttore di archi si separa meno malvolentieri dalla propria creazione se ha stima e fiducia nelle capacità dell'arciere che lo utilizzerà... e se così non è, non di rado si rifiuta di vendere, spedendo il potenziale cliente al grande magazzino di articoli sportivi più vicino.

:lol: :lol: :lol:


18/08/2017, 18:51
Profilo WWW

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2594
Cita:
Se guardi certe illustrazioni che ora non ho sottomano capisci chiaramente la precisione che avevano gli arcieri.
Non tanto o non solo da dove è posto il bersaglio, ma da dove stanno gli spettatori, i somari, le galline e tutti quelli che partecipano alla festa di paese dove si svolge la gara ...e non diversamente da come si fa tutt'oggi in Korea con i loro archi storici.


Ciao Oliviero, penso ti riferissi a questo ...


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


19/08/2017, 7:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 533
Località: Milano
Comincio a pensare di adottarti e di ripudiare il web. :lol:
Grazie, era proprio questa.


19/08/2017, 8:02
Profilo WWW

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2594
notare quello che si fida a fare la cacca proprio dietro al bersaglio !


19/08/2017, 9:43
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/01/2014, 14:09
Messaggi: 294
Località: Segrate (MI)
magin ha scritto:
notare quello che si fida a fare la cacca proprio dietro al bersaglio !

Notate anche, se ho visto bene, che, per evitare la fatica di recuperare le frecce e poi tornare nella zona di tiro, sulla destra, dietro agli arcieri, c'è un secondo bersaglio.


19/08/2017, 9:57
Profilo WWW

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2674
si ma erano alti tempi esisteva pure il king pardon per gli arceri che accoppavano qualcuno duante le feste di paese .


19/08/2017, 10:00
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 533
Località: Milano
Dagli zoccoli di molti, ma soprattutto dai dettagli del labaro della gilda, vi accorgete anche del perché nella tradizione arcieristica esiste una scoccata fiamminga e una corda fiamminga.
L'arco lungo è europeo, non inglese.


19/08/2017, 12:06
Profilo WWW

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2594
Cita:
Notate anche, se ho visto bene, che, per evitare la fatica di recuperare le frecce e poi tornare nella zona di tiro, sulla destra, dietro agli arcieri, c'è un secondo bersaglio.

:lol: :lol: :lol: ci avrei giurato in un tuo intervento del genere dopo aver visto la tua camicia masarata l'altro giorno!
in effetti non è detto che la distanza rappresentata sia quella reale ... ci sono anche le esigenze che un pittore ha per farci stare tutto, comunque viste le caratteristiche dei bersagli e il contesto cambierebbe poco.

Cita:
si ma erano alti tempi esisteva pure il king pardon per gli arceri che accoppavano qualcuno duante le feste di paese .

e poi diciamolo pure ... anche arceri attuali difficilmente sbaglierebbero più di tanto ... solo che all'epoca si facevano meno problemi ... oggi anche solo a far la pipì in un angolo rischi grosso ... figuriamoci la cacca ... o tirare con gente di fianco.

Cita:
L'arco lungo è europeo, non inglese.

Si ... europeo ... più in generale direi tipico del tardo medioevo europeo (vero è che gli Inglesi lo hanno sfruttato al meglio) ... poi ce ne sono stati quasi ovunque in diverse epoche ...


19/08/2017, 13:59
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 533
Località: Milano
Cita:
effetti non è detto che la distanza rappresentata sia quella reale ... ci sono anche le esigenze che un pittore ha per farci stare tutto, comunque viste le caratteristiche dei bersagli e il contesto cambierebbe poco.
.


La distanza è certamente ridotta.
Ci stanno tre carri tra i due bersagli, ma alcuni dettagli non possono essere frutto del caso.
Ad esempio, le due panchine in prossimità dei due bersagli sono a beneficio degli spettatori.
Nessun pittore fiarc le avrebbe disegnate lì, nemmeno nel suo peggiore incubo.
Questo significa che quegli arcieri non tirano bene come questi.

L'arciere tira con la mano sopra il bersaglio, come prescrive la legge. Difficile disegnare quell'esatta posizione se non fosse quella più comunemente utilizzata in quei frangenti. Tanto più che quella freccia è destinata a finire molto sopra al centro del bersaglio rappresentato.

Un altro dettaglio che raramente viene osservato nelle manifestazioni, pochissimi uomini o bimbi a capo scoperto ma NESSUNA DONNA. Patrizia o plebea, a meno di non essere una prostituta, le donne non girano coi capelli al vento.
Questa abitudine di buona educazione è religiosa e a ben vedere comune a tutti i monoteismi.
Certo, il militare in spedizione se ne fregava.
Ma l'arciere in pace che volesse essere comodo, elegante e civile, certamente avrebbe indossato un cappuccio, come appare in molte raffigurazioni a margine di salteri e libri delle ore.
Ma anche per un militare, c'è per l'arciere un capo più comodo da indossare che faccia da sciarpa, da cappello, ripari dall'acqua e dal freddo, facile da indossare e riporre, possa nascondere il volto all'occorrenza, occupando pochissimo spazio di trasporto senza ostacolare il tiro?
Un caso che in inglese il cappuccio si chiami Hood, come il Robin della nostra fanciullezza?!?

...Sarebbe da raccontare ai tanti arcieri rievocatori che girano con cappelli a punta con tanto di penna di fagiano che si impicciano con piacere nella corda dell'arco.
:lol: :lol: :lol:


19/08/2017, 15:21
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010