Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/09/2020, 15:49



Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Forno per laminati. 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2014, 9:07
Messaggi: 26
Località: Casperia
Ciao a tutti.
Ultimo arrivato mi fa piacere condividere la mia prima realizzazione.
Visto che sembra che una bella “stagionatura” della colla non guasti, prima di fare esperimenti “a freddo” mi sono costruito il forno. L’ho disegnato in due pezzi staccati sererrati da quattro chiusure da baule invece che incernierati. Devo poterli disporre in due posti separati quando non utilizzati.
Qualcuno potrà dire “l’ingresso di Ikea nel mondo dell’arceria”. Ma avevo qualche montante IVAR sotto mano e le dimensioni non sembravano male.

Immagine

Rivestimento esterno in compensato da 4mm. Un po’ leggerino ma già i montanti pesavano un bel po’.
Considerando le dimensioni finali “fuori tutto” di 200x60x35, sembra più una bara, ma tant’è.

Immagine

Avevo da parte anche qualche pannello di lana di roccia e alluminio. Quello avanzato dalla costruzione del camino. Mi sembrava andare.

Immagine

Con un paio di pannelli da retro termosifone e banda adesiva di alluminio, il “refrattario” è completo.

Immagine

Per il riscaldamento ho trovato 4 faretti da 50w. Credevo scaldassero a dovere ma sbagliavo. L’ho scoperto al primo “collaudo”.

Immagine

Termostato (caldo/freddo) dalla Cina (15€). Inserito (storto :( ) in una scatola stagna.

Immagine

Ho montato i faretti (che mi avrebbero tradito..)...

Immagine

...e coibentato anche la metà superiore del forno.

Immagine

Eccoli qua, il sopra e il sotto. Pronti per Pat Garrett e Billy the Kid… :D

Immagine

Visto che se c’è una cosa semplice, riesco a complicarla inutilmente, ho messo anche I bordi di acciaio per rifinire la struttura. Altro peso inutile o quasi…

Immagine

Dopo il primo collaudo andato male (neanche 60 gradi dopo 2 ore!), ho aggiunto 4 lampadine da 75W classiche.
E il risultato si è visto.
85 gradi sul termostato cinese (81 con il mio termostato da barbecue) in circa 20 minuti.
Ho messo le tre sonde (quella del “cinese”, quella per misurare la temperatura del cibo e quella del braciere) in tre punti diversi del forno. Con una differenza di 2 o 3 gradi.

Immagine

Fare il forno è stato facile. Anche perchè sapevo un po' dove parare.

Ora iniziamo con le cose più complesse (e divertenti)!

Alla prossima
E buona domenica a tutti.


18/04/2015, 19:26
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 01/11/2014, 20:25
Messaggi: 296
Località: Umbria(PG)
A me sembra un lavoro davvero ben fatto grande drugo.
Ci vorrebbe un buon white russian.


18/04/2015, 20:32
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2014, 9:07
Messaggi: 26
Località: Casperia
Magari andando al bowling!
:D
Grazie Yip Man.


18/04/2015, 21:53
Profilo

Iscritto il: 14/02/2014, 21:51
Messaggi: 185
Interessante...un buon lavoro...sto pensando di adottare un rimedio più semplice con tecnica più spartana....scatolone di cartone foderato alla interno di alluminio riscaldato tramite phon da boccole praticate nel cartone chiudibili...catalizzazione EPO garantita, da fonte che già utilizza il sistema


19/04/2015, 16:42
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2014, 9:07
Messaggi: 26
Località: Casperia
Grazie sagittae.
Come diceva Mies (van der Rohe), "less is more".
Se trovi una soluzione più semplice ed efficiente, il risultato è anche più bello.
È questo non è secondario.
Ho solo un dubbio sui phon accesi per qualche ora.
Ma se funziona, mi sembra un'ottima idea (e magari riesci a farlo smontabile in pannelli)!


19/04/2015, 20:00
Profilo

Iscritto il: 14/02/2014, 21:51
Messaggi: 185
Sul. , "less is more". Citazione di gran pregio...penso che possa servire come tempo di riscaldamento phon dai 30' ai 45' su più punti dell involucro...da sperimentare ;)


19/04/2015, 21:01
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2014, 9:07
Messaggi: 26
Località: Casperia
Beh, direi che se è così, vale la pena sicuramente sperimentarlo!
Facci sapere che mi sembra molto interessante.
Il mio spero di provarlo sul campo settimana prossima.
Tempo e spedizionieri permettendo.


19/04/2015, 21:43
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2397
Località: Genova - Prata Veituriorum
Bello li!
Il termostato cinese lo uso anche io da qualche annetto (mi serve per azionare dei ventilatori tangenziali che convogliano il calore di una stufa a pellet denne stanze adiacenti, quando l'aria raggiunge una determinata temperatura). E' affidabilissimo... mai perso un colpo...
Ti posso suggerire una miglioria? una ventola interna per smuovere l'aria... dopo un pò ci potrebbero essere stratificazioni pericolose.... Basta una ventola da PC... (verifica che regga gli 80°C...)
Ciao
Luca


23/04/2015, 13:15
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2014, 9:07
Messaggi: 26
Località: Casperia
Grande!
Avevo pronta la ventola da 220v ma poi ho rimandato.
Visto il tuo suggerimento, procedo. ;)
La metteresti in azione comandate dal termostato o sempre?
Mi consigli di fissarla in alto (dove sono le luci), magari inclinata verso la zona inferiore?


23/04/2015, 15:13
Profilo

Iscritto il: 16/07/2014, 13:10
Messaggi: 228
Località: Borgo San Giovanni
Lavoro veramente bello. Per me , ventola in alto e sensori a metà strada . Temperatura tenuta costante da termostato con inerzia termica bassa , considerando la potenza totale delle lampade , pensare ad un relè in modo che il contatto termostato comandi solo la bobina del relè.
Roberto


23/04/2015, 18:29
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010