Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14/04/2021, 20:14



Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
 Una d ricurva..... 
Autore Messaggio

Iscritto il: 20/04/2013, 21:58
Messaggi: 164
Nelle gare in cui faccio non ne ho mai visto uno così ho deciso di costruirne uno.
Un bel tasso sez a d ricurvo. Il flettente superiore presenta una naturale flessione, che ho anche dovuto correggere con il calore perche tendeva ad andare naturalmente a destra; d altronde è nato albero, non avrebbe mai sospettato penso di divenire un arco, ihihihi. Ha anelli fitti, l'unica cosa che mi incuriosisce, è che non si vede molto bene in alcuni parti la differenziazione tra alburno e durame, mi è successo anche in altre doghe, non compromettendo il risultato finale. Sono a 45 lb a 28. Mi ha sorpeso la velocità, mi sono molto divertito nel costruirlo. I puntali sono in corno di bufalo d'acqua. Spero vi piaccia.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


25/11/2018, 20:07
Profilo

Iscritto il: 20/04/2013, 21:58
Messaggi: 164
ecco la naturale flessione.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


25/11/2018, 20:08
Profilo

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2673
io credo che le ricurve sugli archi siano nate dalla necessità di contrastare il naturale seguire la corda del legno , solo in seguito se ne sono apprezzati i benefici ,
m'è capitato di ricurvare delle sezioni a D per tale motivo è un ottima cosa.
Bell'arco complimenti!


26/11/2018, 8:58
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 505
Località: Milano
Come certamente sapete la velocità con cui esce una freccia dipende dalla velocità con cui si chiudono i flettenti.
Al problema sono state date diverse soluzioni.
Le più note sono sostanzialmente due.
Arco inglese: alleggerisco i flettenti sempre di più, appuntendo e assottigliando gradualmente i flettenti.
Arco composito: vario la geometria del flettente fino s trovare la più efficiente, forse la riflessa deflessa.

Qui si è realizzato un ibrido.
Ne ho visto fare un altro tempo fa da un arcaio inglese, che aveva grande velocità.
Ma, anche se si discute del fatto che alcuni archi della Mary Rose siano in effetti deflessi, non ho informazioni di archi storici monoxili riflessi deflessi.
Sono forse fragili ad alti libbraggi?!?


27/11/2018, 0:48
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 650
Località: Peschiera Borromeo (MI)
Bell'arco! mi piace la linea assunta ad arco carico. Anch'io ho un tasso con leggere ricurve sui terminali (57# a 26"e 1/4).
Non so se Oliviero lo può considerare un alto libbraggio .... sembra che regga molto bene anche dopo 7-8 anni di vita. Ma forse si riferisce a libbraggi superiori a 100#.


27/11/2018, 9:58
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 505
Località: Milano
Il libbraggio non è importante.
Io non tiro con libbraggi alti perché è importante.
Tiro con libbraggi alti perché qualcuno sostiene che non si può fare e, anche se ci si dovesse riuscire, sostiene che poi le frecce vanno via a caso e prendono solo nel mucchio...
:lol: :lol:

Io non credo che i produttori di archi medievali lavorassero i flettenti in modo reflex deflex dopo averli ammorbiditi a vapore.
Troppo lungo e antieconomico.
Generalmente i nostri archi lunghi sono diritti o leggerissimamente deflessi, tendendo a seguire un po’ la corda.
Archi di riflessi tuttavia ne sono stati trovati.
Noi li usiamo.
Anche se non sono un costruttore, voglio rivelarvi un piccolo segreto, frutto della nostra sperimentazione.
Se lavorate gradualmente la pancia di un flettente ponendo un cuneo sotto il dorso, l'arco uscirà riflesso naturalmente.
Non occorre né acqua, né fuoco, né dime né altre diavolerie.
Probabilmente allora i riflessi si facevano così.

Occhio però.
Più l'arco è riflesso, più è veloce, più lavorano i flettenti... e più è fragile.
In un arco fatto di un solo pezzo di legno, senza aggiungere tendine e quant'altro, ci sono limiti che non si possono oltrepassare.
Andare agli estremi confini di quel limite può essere lo scopo di una vita.
Ma certamente non starete costruendo archi militari, fatti per funzionare anche a sberloni...


28/11/2018, 0:26
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 650
Località: Peschiera Borromeo (MI)
Osservazioni giuste, Oliviero. Concordo.


28/11/2018, 9:41
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010