Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14/04/2021, 21:33



Rispondi all’argomento  [ 36 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
 Primo Frassino 
Autore Messaggio

Iscritto il: 27/07/2010, 9:00
Messaggi: 2578
anch'io cerco sempre di fare il flettente inferiore più rigido di quello superiore e quando non è così al momento del tiro me ne accorgo ... ma non ho mai pensato seriamente al motivo ... mi sembra semplicemente che così tira meglio.

però c'è anche un trattato medievale francese che ne parla ...

"Et doit estre plus fort tout arc dessus que dessoubz pour trois raisons ; la premiere est que on a deux dois dessoubz la flesche, et la main de quoy on la tient quy, par droit, doit estre au milieu. La seconde raison si est que tout arc, qui de sa fachon fourchasse, tyre tousiours du coste dont larc est le plus foible, et, quant il advient que larc est fort dessoubz, il le boute et envoie plus hault, et de tant chiet il plus longuement. La tierche cause si est pour tant que tous hommes, qui voeulent tyrer au loing, doibvent pour le plus avantageuz tyrer avecques le vent et hault ; mais touteffois chascun nest point advise de ce faire. Et sachies que quant larc est plus fort dessoubz, voulontiers supplee ce deffault. Et doibt pour le mieulx ledit arc estre fort dentree adoulchissant jusques a une bonne paulme "

non so ... la prima frase però mi sembra in contrasto col resto ... magari c'è qualche errore o più probabilmente sono io che ci ho capito poco ...


12/12/2018, 17:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2010, 18:13
Messaggi: 2426
Località: Genova - Prata Veituriorum
Ho notato che spesso in tempi "pre galileiani" molte osservazioni ed intuizioni giustissime venivano giustificate molto "a sentimento"...
Luca


12/12/2018, 20:21
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 505
Località: Milano
Bella segnalazione, Magin.
Grazie.

Dovrebbe trattarsi de L'art d'archerie che Henri Gallice ha ritrovato e pubblicato al principio del secolo scorso, tanto per ricordarci che il nostro è un arco europeo e non esclusivamente inglese. Ne fece una traduzione in italiano anche Giovanni Amatuccio nel suo “La caccia con l'arco nel Medioevo", forse non perfetta, ma per lo meno fatta da un arciere che dava un senso a quel che traduceva!

Colgono tutte, per quel che riesco a comprendere, qualcosa di vero.
E lo fanno in modo poco scientifico, come dice Taccons, ma Newton e Galileo ancora non erano nati.
Ma non per questo i medievali sono meno gustosi...

Nessuno di noi tira più come Ishi e pertanto esiste uno sfasamento tra il punto dove si spinge maggiormente sull'arco (taluni lo chiamano pivot point) e il punto dove esce la freccia dall’arco. Gli archi moderni hanno impugnature ergonomiche per portare questi punti quasi a coincidere, ma per coincidere davvero completamente occorre tirare come Ishi.

Per tutti gli altri esiste una asimmetria.
Certo, abissale per lo Yumi giapponese, ma presente un po’ anche in tutti gli altri archi dove la freccia si appoggia sulla mano che spinge. Per conseguenza la trazione che si esercita sulla corda non avviene in simmetria con il punto in cui si spinge, ma un po’ sopra. Per compensare questa sorta di disassamento si tende a tenere il flettente inferiore più duro-corto rispetto al superiore.
Negli archi moderni, dove si fa il tillering in modo preciso, l'asimmetria è calcolata in modo estremamente preciso, in modo che la freccia non "scalci" all'uscita dall'arco.
Sui nostri archi si può compensare un po’ giocando sul punto di incocco, la freccia deve uscire senza bruciare la nocca dell'indice. Per questo è dannoso il guantino paranocca che ormai ti vendono d'ufficio per appoggiare la freccia.
Non hai modo di capire se la freccia esce giusta o no.

Però i nostri archi sono vivi e cambiano nel tempo.
In più di un arco, mi è capitato che, dopo anni di utilizzo nello stesso senso, i flettenti tendono naturalmente ad equilibrarsi.
In quel caso occorre girare l'arco è usare il flettente inferiore come superiore.

...Ricordo un gustoso episodio avvenuto qualche anno fa.
Fui bonariamente "sgridato" da Celestino Poletti per aver fatto alcune foto apparse su una rivista (Gionata le ricorderà certamente), con uno dei suoi archi al contrario.
Un cliente lo aveva chiamato, dopo averle viste, dicendogli che lo aveva istruito male nell'uso dell'arco.
:lol: :lol:

Posto l'arco sul tiller, abbiamo potuto constatare quanto le mie sensazioni mi avevano suggerito.
Dopo anni di uso intenso, lo squilibrio tra i due flettenti era scomparso.
L'arco poteva essere usato in entrambi i sensi incoccando leggermente più in alto.

...scrissi comunque una lettera al giornale per scagionare l'innocente costruttore di archi, spiegando l'accaduto.


12/12/2018, 22:29
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 11/12/2010, 14:31
Messaggi: 650
Località: Peschiera Borromeo (MI)
Oliviero, forse ti riferisci al commento di Nitopi .... io non ricordo di un mio intervento su questo argomento.
Sono in accordo con quanto detto... anche nei miei archi cerco di mantenere il flettente inferiore più rigido. In alcuni casi , col tempo i flettenti si sono riequilibrati.


13/12/2018, 10:14
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2016, 8:06
Messaggi: 505
Località: Milano
Scusa Taccons, mi riferivo a Nitopi... ho fatto confusione...


13/12/2018, 22:19
Profilo WWW

Iscritto il: 26/02/2011, 11:43
Messaggi: 2673
il compound moderno risolve quasi tutti i problemi fin ora evidenziati , la corsa del punto d'incocco tuttavia anche negli archi più accurati non mi risulta essere ancora arrivata ad una linea retta
l'asimmetria dell'arco solo il teniere di una balestra la può risolvere.


14/12/2018, 9:59
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 36 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Chi c’è in linea

Visitano il forum: SemrushBot e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010